Archivi categoria: FLM (Fiom)

Cesare Cosi – I punti di svolta del ’69

Nel 1969 si vede una rinascita delle lotte incubate qualche anno prima: si recuperano innanzitutto il diritto di contrattazione e altri punti dell’accordo del 1962 che erano stati accantonati. Il bagaglio di esperienze accumulato dagli anni ’50 e l’esperienza del ’62 hanno permesso quindi di dare inizio alle lotte, dal ’68 in avanti.

Bruno Canu – Il 1980

Il 1980 rappresenta il momento in cui la Fiat approfitta della debolezza dei lavoratori in lotta per ripristinare un sistema ormai superato da tempo e re imporre il suo dominio. L”80 viene vissuto come l’anno della sconfitta e, in parte, come l’occasione per una sorta di abbandono da parte della linea “dominante” del sindacato confederale verso gli operai e i delegati.

Piero Pessa – Tipo di ufficio

L’ufficio tecnico dove Pessa svolgeva il suo lavoro era ubicato alla palazzina “Presse”, alla porta 16. Era un ufficio popolato da persone giovani, con brillanti aspettative di carriera. Chi era in qualche modo coinvolto in attività sindacali, o chi partecipava abitualmente agli scioperi, era abbastanza discriminato ed automaticamente escluso dai meccanismi di avanzamento di livello.